ATLANTIDE VA AL PRIDE, MA IL PRIDE DOVE VA?

Un silenzio politico assordante circonda il Pride di Bologna.

Nella città simbolo del movimento lgbt, la città più libera del mondo, quel movimento è oggi ai suoi minimi storici: la storica realtà bolognese, la prima in Italia a ottenere una sede istituzionalmente legittimata e a inaugurare il passaggio dalle politiche di movimento alla richiesta di diritti civili sul piano formale indirizzandola nel corso degli anni a governi e interlocutori politici di ogni colore, avulsa da qualsiasi contestualizzazione più ampia, è oggi attraversata da una lotta intestina. Nello stesso momento, la parte trans femminista queer del movimento viene violentemente criminalizzata: per le istituzioni amministrative e giudiziarie Atlantide è occupata abusivamente da ignoti senza volto, privi di ogni legittimità, mentre per i media di regime siamo “balordi” e “prepotenti”.

In questo buio siderale, che chiude senza appello l’epoca delle grandi alleanze tra movimento lgbt, PCI e i-suoi-derivati, verso le magnifiche sorti e progressive dell’integrazione gay, Atlantide va al Pride e chiede a tutte/i: ma il Pride dove va? Si può continuare a garantire una passerella di pinkwashing a coloro che ogni giorno sgomberano, tagliano il welfare e criminalizzano le lotte sociali?

Al tentativo di cancellare le nostre forme di organizzazione, noi risponderemo rendendo ancora più visibile ciò che viviamo, ciò che siamo: femministe guerriere, strane froce passivo-aggressive, irriducibili dell’autoproduzione punk che riescono, nonostante le passioni tristi che muovono le istituzioni contro di noi, a essere indisciplinate e felici.
I collettivi e le singol* di Atlantide invitano tutti e tutte a riprendersi la città e la politica, rivendicando la propria autonomia, portando al Pride cittadino del 28 giugno i propri inarrestabili volti e corpi fuori norma.

Continue reading

Posted in appuntamenti, General, news & comunicati | Tagged , , | 1 Comment

Le Atlantidee aprono le Porte, ma possono anche attraversare i muri!

Leggi i comunicati più recenti della lunga r/esistenza Atlantidea :

Le Atlantidee r-esistono. Fatevene una ragione. (comunicato del 24/05/2014)

Di Porte, Tavoli e Autogestione (comunicato del 21/05/2014)

Le Atlantidee aprono le Porte, ma possono anche attraversare i muri! (comunicato del 14/04/2014)

Tuttu in piazza per Atlantide (comunicato del 9/4/2014)

Lo sgombero non è un pesce d’aprile. Atlantide è uno spazio comune, non del comune (comunicato del 1/4/2014)

Posted in General | Leave a comment

Maschile Plurale Bologna per Atlantide

A pochi giorni dal 28 giugno, a Bologna si respira una malsana aria di normalizzazione e di espulsione di tutte quelle soggettività eccentriche che per tanti anni in uno spazio autogestito hanno rivendicato nelle modalità più favolose la loro r/esistenza.

Atlantide può rivendicare orgogliosamente un lungo percorso capace di intrecciare pensiero critico e pratica politica, ricerca e sperimentazione di linguaggi, capacità di sguardo altro rispetto ai modelli binari di genere attraverso una costante lotta antisessista e antirazzista. Continue reading

Posted in General | Leave a comment

Insequeerity “viene” con Atlantide

Dal collettivo Insequeerity (Trento)

Il 28 giugno 1969 un tacco è stato lanciato contro la repressione, rompendo la violenza della morale, della normalità che ci vuole assimilate, produttive, ricattabili e vergognose di noi stesse.

Il pride ha rotto quel sistema di violenza e repressione che ci voleva nascoste e vergognose in casa, quel sistema moralistico e moralizzatore che ci vuole più normali, più accettabili e
assoggettabili, meno “provocatorie e provocanti” in modo da presentarci per come ci vuole, ovvero mer* consumatori/trici con il massimo diritto ad altre consumazioni. Continue reading

Posted in attestati di solidarietà | Leave a comment

Ven 27 giu – Prove aperte della corale & preparativi pride

Venerdì 27 giugno le porte di Atlantide saranno ancora aperte, (r)esistenti e creative per le prove della favolosa corale atlantidea! Ripasseremo i tormentoni che già conoscete e interpreteremo nuove canzoni.
Inoltre metteremo mano a cartelli, trucco, parrucco e scenografie per animare il corteo che il giorno dopo, sabato 28 giugno, partirà da Atlantide per raggiungere il Pride.

Atlantide, 27/6/14, h. 18.30

Leggi il comunicato integrale
http://atlantideresiste.noblogs.org/post/2014/06/17/atlantide-va-al-pride-ma-il-pride-dove-va

Posted in General | Tagged , , , | Leave a comment

Autogestione Bene Comune Reloaded_mercoledì 11 giugno_ore 21

Dopo la revoca della sala da parte del Quartiere Santo Stefano che mercoledì 28 maggio ha impedito lo svolgimento dell’incontro pubblico “Autogestione Bene Comune”, il Comitato per la Promozione e la Tutela delle Esperienze Sociali Autogestite, al quale ha aderito tra le altre e gli altri anche Atlantide, torna al Baraccano.

Ci vediamo mercoledì 11 giugno alle 21, per confrontarci e discutere insieme!

scarica, stampa e diffondi il volantino dal blog del Comitato ESA

“partecipa” all’evento FB

Posted in General | Leave a comment

Da Ginsberg a Bologna_La Linea di Greta per Atlantide!

E’ con grande felicità (pratica ribelle/che occupare/mi fa) che condividiamo il video di “Da Ginsberg a Bologna”, inedito di La Linea di Greta a sostegno della r-esistenza creativa di Atlantide: “un pezzo scritto per l’occasione, ispirato all’Urlo di Allen Ginsberg e alle strategie di sopravvivenza nell’inferno metropolitano”.

Cerco e invento/la mia linea/ogni giorno/ogni giorno (contro) la maledizione/con un occhio solo/del dollaro eterosessuale!

Posted in General | Tagged , , , | Leave a comment

Autogestione Bene Comune_mercoledì 28 maggio_ore 21 @ Baraccano

AUTOGESTIONE BENE COMUNE

Mercoledì 28 maggio, alle ore 21, presso la Sala Biagi del Baraccano, in via Santo Stefano 119,

il Comitato per la Promozione e la Tutela delle Esperienze Sociali Autogestite

si presenta alla città con un’assemblea pubblica.

Sono invitate a partecipare tutti coloro, singole e singoli, collettivi e gruppi informali, associazioni e spazi che riconoscono nelle Esperienze Sociali Autogestite (ESA) una ricchezza comune e credono che la loro esistenza e riproduzione debba essere garantita, oggi e domani. Il Comitato intende tutelare l’esistenza di queste esperienze, sia difendendo gli spazi dove l’autogestione vive attualmente, sia rivendicando l’assegnazione di nuovi spazi dove autogestione, autoproduzione, autorecupero e autoformazione possano esprimersi e crescere. E’ un diritto che rivendichiamo per noi, per le ESA che ancora devono nascere e per quelle che già esistono ma con cui ancora non siamo in relazione: il Comitato è uno strumento e come tale vorremmo fosse il più possibile inclusivo.

per info: comitato(punto)esa(at)inventati(punto)org

Perchè l’autogestione è un bene comune?

Perché è proprio grazie all’autorganizzazione e all’autogestione che diverse esperienze collettive hanno potuto darsi e dare risposte concrete alla generalizzazione della precarietà, dell’impoverimento e alla negazione dei diritti fondamentali, aggravate dalle politiche di austerity. Lo hanno fatto sia attraverso la riappropriazione e l’autorecupero di spazi abbandonati a scopo abitativo, sia sperimentando forme di aggregazione sociale, culturale e politica non mercificate come, ad esempio, le scuole di italiano con i migranti, i festival culturali, i mercatini biologici, le mense popolari, le banche del tempo, i laboratori di artigianato, le consultorie autogestite, i percorsi di autoformazione, le palestre popolari, le ciclofficine.

Perchè un Comitato?

Il riconoscimento dell’assemblea come unico luogo decisionale, il rifiuto della delega e della rappresentanza sono aspetti irrinunciabili delle ESA che non trovano alcun riscontro nelle forme associative verticalmente strutturate, attualmente previste dall’ordinamento. Il Comitato intende costruire una campagna per il riconoscimento di queste esperienze, anche attraverso un processo di innovazione giuridica: le forme di autorganizzazione dal basso non possono più essere forzosamente ricondotte a una “legalità” fatta di bandi, albi, burocrazia, monetarizzazione e profitto.

Perchè l’autogestione é diversa dalla sussidiarietà?

Le amministrazioni, in particolare nel nostro territorio, se da un lato si mostrano incapaci di valorizzare le ESA, dall’altro tentano continuamente di inglobarle all’interno del sistema del cosiddetto “welfare circolare” o “sussidiarietà”. Un sistema dietro il quale, in realtà, si nasconde lo sfruttamento della cooperazione sociale, per fornire a costo zero quei servizi che le istituzioni non sono più in grado e/o non vogliono più garantire. Le amministrazioni non possono pensare di trattare gli spazi autogestiti alla stregua di erogatori di servizi: luoghi di socialità, sportelli medico legali, occupazioni abitative per il diritto alla casa continueranno sempre a resistere al tentativo di essere regolamentati entro forme che non ne riconoscono la natura: una natura che è e rimarrà innanzitutto conflittuale rispetto a questo sistema. L’obiettivo delle ESA, infatti, non è quello di erogare servizi ma di costruire spazi comuni di autodeterminazione.

Guarda il report video dell’iniziativa “Di Porta in Porta R-Esistiamo in Autogestione” a cura di Video Teppisti!

C’è una Stra(na)Bologna, solo apparentemente sommersa. E’ la Bologna dell’autogestione, dell’autorganizzazione, dell’autodeterminazione. E’ la stessa Bologna che venerdì 16 maggio si è ripresa la città trasformando le sue Porte in un’esposizione vivente dell’autogestione

Posted in General | Tagged , , , | Leave a comment

Le Atlantidee r-esistono. Fatevene una ragione.

Ieri mattina, la scalinata di Atlantide è stata la fiera protagonista di un polifonico e dissonante confronto. Da un lato, la gioiosa ma determinata r/esistenza creativa allo sgombero delle Atlantidee e delle loro alleate, dall’altro la triste rappresentazione di un centrodestra alla ricerca di briciole di visibilità sulla nostra pelle, nella giornata di chiusura della campagna elettorale per le europee. Fuor di metafora, gliele abbiamo letteralmente cantate.

La “documentazione” che la Presidente del Quartiere Santo Stefano ha consegnato alle giornaliste e ai giornalisti presenti, non fa altro che confermare quello che ripetiamo da ormai due anni: c’è un’evidente volontà politica di ostracizzare femministe, lesbiche, gay e punk fuori dalle mura della città, ad ogni costo. Infatti se l’Operazione Bando, pianificata con questo preciso obiettivo, dovesse fallire per la rinuncia delle associazioni “vincitrici”, come recita testualmente la lettera indirizzata dalla Presidente Giorgetti all’attenzione del Sindaco, del Questore e al Comandante della Polizia Municipale, “l’immobile sarà comunque utilizzato dal Quartiere stesso per attività istituzionali”.

Per la serie “Sarai mia o di nessun’altro”, la retorica del rispetto delle regole e della legalità viene dunque utilizzata, per l’ennesima volta, per mascherare una gestione privatistica, padronale e meteopatica degli spazi pubblici di questa città da parte dell’amministrazione.

Continue reading

Posted in General | Leave a comment

AVVISO a tuttu le/i NAVIGANTI del mare Atlantideo!

AVVISO a tuttu le/i NAVIGANTI del mare Atlantideo!

Mentre si profila all’orizzonte un tavolo di confronto politico tra Atlantide, il Comune e le associazioni “vincitrici” del bando emesso sui nostri spazi, il centro destra del quartiere ha deciso di chiamare una conferenza stampa per le 12.30 di domattina, venerdì 23 maggio. Nella nota di invito, si dichiara che saranno presenti Ilaria Giorgetti, la presidente del quartiere Santo Stefano, e i consiglieri di quartiere di maggioranza. L’iniziativa ha come “oggetto” Atlantide e l’allegra compagnia vuole svolgerla proprio di fronte ai nostri spazi. A questo invito intendiamo rispondere anche noi. Forti della diffusa solidarietà attiva raccolta in questi mesi di intensa mobilitazione, siamo senza alcun dubbio le più titolate a parlare dell’esperienza sociale e politica di Atlantide, occupata e autogestita da più di quindici anni, e lo faremo a modo nostro. Rilanciamo quindi l’invito a partecipare a tutte e tutti coloro che si sentono parte della nostra storia. Ci vediamo ad Atlantide alle ore 11. La r/esistenza creativa non si ferma.

Posted in appuntamenti, General, news & comunicati | Tagged , , , | Leave a comment

Di PORTE, TAVOLI e AUTOGESTIONE

Tra le centinaia di persone che venerdì scorso hanno partecipato all’iniziativa “Di Porta in Porta R/esistiamo in autogestione”, sono molte quelle che hanno pensato e detto: “Dovremmo farne di più di iniziative così”. Venerdì scorso, infatti, abbiamo saputo mettere in scena la nostra idea di città, occupando e risignificando contemporaneamente otto tra i suoi simboli più rappresentativi. Nulla di tutto ciò si sarebbe potuto dare senza la solidarietà attiva delle singole, dei singoli, dei collettivi e delle esperienze sociali autogestite che ci hanno sostenuto e con le quali abbiamo costruito la giornata: femministe, lesbiche, gay, trans, punk, ciclisti antifa, migranti, occupanti di case, lavoratrici e lavoratori dello spettacolo, palestre popolari, bande, mense autogestite, attiviste e attivisti #NoCIE. Soggettività diverse che con pratiche condivise, creative e affermative, hanno perseguito insieme un obiettivo comune: difendere Atlantide attraverso un’esposizione vivente delle tante r/esistenze che, malgrado tutto, continuano ad attraversare e rendere abitabile questa città, altrimenti spenta. Per noi si tratta del segno inequivocabile che, nonostante i limiti e le difficoltà, il percorso che abbiamo intrapreso è quello giusto.

E’ con questi sentimenti in corpo che abbiamo deciso di dichiararci disponibili alla proposta di un tavolo di confronto con il Comune e le associazioni che hanno “vinto” un bando palesemente costruito ad hoc per ostracizzare Atlantide fuori dalle mura della città.

Continue reading

Posted in General, news & comunicati | Tagged , , , | Leave a comment