solidarietà da collettivi e associazioni di donne, femministe e lesbiche

Una città che vuole lottare contro la violenza alle donne non può fare
a meno del contributo di Atlantide. Con loro abbiamo organizzato
presidi, manifestazioni, dibattiti contro il femminicidio, contro gli
stupri, contro ogni forma di esclusione, discriminazione e di
maltrattamenti. Come loro abbiamo costruito uno spazio di
aggregazione per vincere l’isolamento che è uno dei presupposti della
violenza alle donne. Atlantide è uno spazio sicuro e protetto dove la
paura è bandita anche nei momenti in cui abbassiamo le nostre difese,
nei momenti in cui ci abbandoniamo al nostro lato dionisiaco.
Difendiamo questo spazio,

le Armonie

***

Car*,
anche l’Associazione Orlando vuole esprimere il proprio sostegno alla
popolazione Atlantidea, una ricchezza per questa città, un terreno florido
su cui far fiorire la biodiversità che non deve essere “cementificato”. La
vostra pratica delle relazioni, la sperimentazione, la creatività nel
pensiero e nelle forme di vita sono un patrimonio non facilmente
riproducibile che non possiamo permetterci vada perduto.
Nella speranza che il Comune di Bologna e il Quartiere Santo Stefano
riconsiderino le proprie posizioni, siamo con voi!

Paola Zappaterra
Associazione Orlando
Responsabile Centro documentazione ricerca e iniziativa delle donne nella
città di Bologna

***

E’ importante che un luogo come ATLANTIDE non venga cancellato: ATLANTIDE ha dato spazio e voci a gruppi, collettivi, realtà tutte impegnate nella costruzione di una storia diversa, di autodeterminazione e di libertà e non può essere “sfrattata”! Atlantide non è importante solo per la città di cui fa parte, Atlantide è importante per tutte e tutti noi che crediamo che la condivisione, le relazioni costruite in spazi come questo, la cultura prodotta, ci appartengano e siano una ricchezza non mercificabile nè “gestibile” nelle logiche del profitto ma invece fruibile per chi sogna una realtà differente da quella grigia, violenta e oppressiva che ci circonda! Come lesbiche e femministe ATLANTIDE rappresenta per noi, a livello internazionale, un luogo di valore enorme per le nostre lotte e i nostri percorsi. Uno dei pochi luoghi di donne e di lesbiche (sono rari), nel quale decostruire e reinventare, uno spazio che in 15 anni ha ospitato ed è stato attraversato da tante, nel quale troviamo voce (cosa purtroppo non scontata per noi altrove), dove le nostre esperienze diventano politiche e si rafforzano nel confronto ed incontro con le altre, un luogo che dà valore alle pratiche separatiste pur nella vicinanza con altri gruppi e collettivi misti, è uno spazio nel quale sono state affrontate questioni sociali sia a livello territoriale che nazionale, dal quale sono partite manifestazioni conto la violenza, autorganizzate dalle donne e lesbiche stesse, uno spazio che qua ce lo sognamo!!! Magari averne di più di spazi così, invece di chiuderli!!!! ATLANTIDE R-ESISTE e non é sola!!!!

Dal Centro-Sardegna, Colletivu S’Ata Areste

***

Parto dal principio che ogni spazio pubblico che viene riqualificato con le pratiche dell’autogestione e dell’autodeterminazione debba essere difeso e sostenuto. Tutto questo, l’esistenza di diversi collettivi sono una ricchezza per il territorio e la città.

Roberta, Casa delle donne “Lucha Y Siesta” – ROMA

***

Atlantide fa parte della storia di Bologna: è un luogo denso di vita per la difesa delle donne e delle lesbiche e contro tutte le discriminazioni liberticide. Io non sono di Bologna (francese, abito a Toulouse) e mi è piaciuto ritrovarmi tante volte in questo luogo di amicizie solidali. Un luogo che riflette le nostre lotte, i nostri sogni di una società senza sessismo nè maschilismo. Atlantide è la nostra cultura e Bologna ne ha bisogno. Chiudere Atlantide sarebbe quindi una vergogna politica, un errore politico e un’ingiustizia politica.

Jacqueline Julien, Presidente di Bagdam Espace lesbien, Toulouse, France

***

Siamo sempre state favorevoli a sostenere gli spazi autogestiti. L’esperienza di Atlantide, che vede condividere la lotta, la visibilità, la forza e la tenacia di realtà che altrimenti sarebbero occultate, non può e non deve finire. La salvaguardia degli spazi e la loro quotidianità è parte integrante della nostra storia.

Coordinamento Lesbiche Romane

This entry was posted in attestati di solidarietà, General and tagged , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *