solidarietà dall’associazionismo bolognese

Condividiamo e ringraziamo per la solidarietà i Fratelli Broche e Stefania Piccinelli!

***

Atlantide è un “magma” che ha una storia di cultura, aggregazione e unicità. E’ stato attraversato da un flusso eterogeno di identità. Ha saputo mettere insieme diverse provenienze e diverse età. L’amministrazione deve qualcosa anche alle “piccole” storie come questa.

ass. cult. Fratelli Broche

***

SOLIDARIETA’ AD ATLANTIDE

 

Apprendo che il cassero di Santo Stefano (Atlantide) è stato assegnato, con regolare bando comunale, ad attività associative, prevedendo quindi che i collettivi che da anni vi operano debbano andarsene. Non è mia intenzione ovviamente entrare nel merito della correttezza formale della procedura, e va da se che le regole ci sono e devono essere rispettate, da tutti. Reputo, altresì, che sia un dato di fatto il valore aggiunto che realtà auto organizzate hanno apportato negli anni alla vita culturale e politica di Bologna, anche in luoghi occupati. Questo aspetto, ovvero lo scontro tra le nude regole e la sostanza della socialità e della politica di una città, è dirimente della mia idea di produzione culturale, e anche di questo parlerò domani (29 dicembre, n.d.A*) nell’incontro da me organizzato previsto al Vanilia&Comics di via del Pratello. Sono convinta che anche qualora l’amministrazione dovesse reputare necessario riappropriarsi di spazi che legittimamente rivendica, il percorso dovrebbe prevedere una partecipazione delle realtà che quel posto occupavano da anni, riconoscendo, politicamente ed esplicitamente, il valore della elaborazione artistica e intellettuale che quelle realtà hanno prodotto. Del testo che supporta la petizione di Atlantide, mi sento di condividere soprattutto questo passaggio che cito: “… apparirà subito chiaro che la volontà di dichiarare finita la nostra esperienza con un atto burocratico non è il frutto di una decisione meramente tecnica, bensì di una precisa scelta politica”. In questo senso voglio esprimere pubblicamente la mia solidarietà ad Atlantide, ed alle realtà che vi operano, nella speranza, appunto, che una decisione che deve esser politica, non sia affrontata come mera assunzione di un impersonale atto burocratico.

Stefania Piccinelli – Direttrice di Terra di Tutti Film Festival

This entry was posted in attestati di solidarietà and tagged , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *